Il centro

“Qualsiasi forma di dipendenza può essere concepito come risultato della perdita della capacità di amare”

Giorgio Foresti

Le new addiction si sviluppano come tentativo di colmare un “vuoto” interiore che la società contemporanea tende ad amplificare attraverso l’offerta continua di oggetti e attività che creano l’illusione di placare il disagio e l’insicurezza.
Questo consumo dei beni ha coinvolto anche l’ambito delle relazioni e sta portando l’individuo ad utilizzare le persone come “oggetti” utili a lenire i propri vuoti, cambiandole o cancellandole dalla propria vita non appena emergono,  imperfezioni, frustrazioni o fatiche legate al mantenimento della relazione.
Dipendiamo si propone di intervenire su tale “vuoto” offrendo una varietà di percorsi finalizzati al recupero della capacità di riconnettersi al nostro mondo interiore e a quello dell’altro.
Il centro intende inoltre porsi come luogo per incontrare persone “reali” ( non virtuali) e stimolare, attraverso molteplici iniziative, un sano confronto e dialogo fra individui.