Nicoletta Bassani | Milano | Professionista Associata | Dipendiamo | Centro per la cura delle New Addiction

Nicoletta Bassani

Psicologa e Psicoterapeuta (Scuola Mara Selvini Palazzoli di Milano)

“Far parte del Centro Dipendiamo nasce dal desiderio di occuparmi di un campo della psicologia, quello delle New Addictions, che non solo è di mio interesse ma rispecchia ed incontra i bisogni della società attuale.
Inoltre, essere parte di un gruppo di professioniste è fonte di prezioso arricchimento, che favorisce l’evoluzione del sapere e della pratica clinica. Trovo stimolante lo scambio ed il confronto con l’équipe e ritengo fondamentale la formazione continua proposta dal Centro per crescere professionalmente.
Il contributo che vorrei apportare riguarda l’attività clinica, attraverso il trattamento e la promozione di un maggiore benessere psicologico nelle persone che si rivolgono al Centro; ma anche la ricerca scientifica sulle nuove dipendenze, per aumentare le conoscenze sia da parte degli esperti del settore sia più in generale della popolazione in ottica preventiva.”.

Nel Centro sarò referente per la Dipendenza Affettiva, la Dipendenza da Internet e Social e la Dipendenza da lavoro e condurrò gruppi finalizzati all’elaborazione del lutto e gruppi per il trattamento della Dipendenza Affettiva Maschile.
Sarò, inoltre, promotrice di progetti riguardanti gravidanza e postpartum.

Formazione

Ho conseguito la Laurea Specialistica in Psicologia dello Sviluppo e della Comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in data 15/12/2006.
Mi sono specializzata in Psicoterapia ad orientamento sistemico relazionale presso la Scuola di Psicoterapia Mara Selvini Palazzoli di Milano in data 20/05/2015.
Nel corso della mia esperienza formativa e professionale ho scelto di approfondire diversi campi di mio interesse, occupandomi inizialmente anche di psicologia del lavoro (Master in Gestione delle Risorse Umane nel 2007, esperienza professionale nell’ambito della progettazione e valutazione di eventi formativi rivolti alla Pubblica Amministrazione e nella valutazione del potenziale per lo sviluppo di carriera in
contesto aziendale); per poi dedicarmi in modo più specifico e prioritario all’attività clinica.

Ambiti di specializzazione

Psicologia clinica perinatale.
Lavorando da molti anni su questo tema in contesto ospedaliero e consultoriale e approfondendolo a livello teorico attraverso numerosi corsi di formazione, tra i quali “Corso di perfezionamento in Psicologia Clinica Perinatale” presso l’Università degli Studi di Brescia nel 2017. Inoltre, dal 2012 sono insegnante diplomata di massaggio infantile AIMI (Associazione Italiana Massaggio Infantile).

Difficoltà relazionali, problematiche di Coppia e Dipendenza Affettiva
Corso di perfezionamento “Trattamento individuale e di Gruppo della Dipendenza Affettiva” presso
la Scuola di Psicoterapia Mara Selvini Palazzoli nel 2016.

Trattamento di eventi traumatici o stressanti.
Abilitazione alla pratica EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing – 1° livello nel 2014 e 2° livello nel 2015) e approfondimento della sua applicazione in diversi ambiti specifici di trattamento (terapia di coppia, disturbi sessuali, perinatalità, infanzia e adolescenza, contesti di emergenza).

La mia attività nel Centro Dipendiamo

La mia collaborazione attiva presso il Centro Dipendiamo – centro d’eccellenza sulle dipendenze – in qualità di psicoterapeuta sistemica nasce da una forte motivazione alla creazione di un nuovo modo di entrare nella società che possa essere trasformativo di un modo di pensare sempre più additivo e che possa favorire il passaggio da una condizione di vuoto ad un’altra di desiderio.

Nel centro sarò referente per la dipendenza affettiva e sarò promotrice di percorsi che utilizzano la scrittura creativa come strumento per elaborare i traumi connessi alle nuove dipendenze.

Far parte del centro è per me occasione di promuovere una filosofia di vita che condivido attraverso la forza trascinante di un gruppo attivo e unito dalla passione per il tema della dipendenza. La speranza è quella di diffondere un nuovo modo di riempire il vuoto partendo dalla ridefinizione di sé, costruendo nuovi orizzonti e trame esistenziali attraverso il passaggio dal ponte della creatività alla libera espressione del sé. Costruire la fame di nuove idee senza sostare nella carestia del tempo è il filo rosso che accompagna la motivazione a stare in questo centro rivoluzionario.

 
 

Richiedi un colloquio orientativo